Notizie da Pennisi (Acireale, CT)

Fine luglio 2015

Un socio in vacanza nella Sicilia orientale ci fa sapere che il 21 luglio 2015Pennisi (Acireale, CT) sono cominciate le celebrazioni che culmineranno nella festa patronale dell’11 agosto prossimo. Indovinate chi è il patrono?11755641_10206903278891398_7318828295129997846_n-1         lapide

panotsms

Pennisi è un insediamento rurale dell’entroterra acese. Si sviluppò alla fine dell’Ottocento lungo la vecchia strada che sale verso la cima dell’Etna. L8 agosto 1894 un n terremoto di origine etnea vi causò danni di un certo rilievo. E’ facile immaginare che il ricordo di questo terremoto sia rimasto vivo nella memoria di Don Salvatore e Don Mario D’Agata, fratelli e sacerdoti, che pochi anni dopo  finanziarono la costruzione della prima chiesa di Pennisi dedicandola  alla Madonna del Carmine e a sant’Emidio. La chiesa, consacrata nell’anno 1900 ed eretta a parrocchiale nel 1922, è decorata di affreschi raffiguranti l’apparizione della Vergine sul Monte Carmelo, il Giudizio universale ed episodi della vita di sant’Emidio. Un dipinto e una statua processionale raffiguranti il santo patrono di Ascoli sono conservati nella sagrestia della chiesa.
S.Emidio sagrestia

S

Ringraziamo Dario Liotta e Andrea Maria Antonini per i loro contributi a questo articolo. I dati sismologici sono ricavati da DBMI11 e CPTI11. Approfondimenti sui terremoti etnei del periodo 1600-1831 qui.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Agosto emidiano, In primo piano, Sicilia, Storia del culto e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.